NEWS

SPECIALI MA NON TROPPO

Il fatto di vivere con una disabilità è spesso associato a una sorta di “superpotere”. Ci sono sempre storie di persone che riescono a superare le proprie limitazioni e raggiungere risultati straordinari nonostante le sfide che affrontano. E mentre è vero che ci sono disabili che fanno cose grandiose, non dovremmo dimenticare che questo non è il caso per tutti.

È un luogo comune ritenere che una disabilità porti con sé delle abilità eccezionali. Spesso sentiamo parlare di persone non vedenti che sviluppano un udito straordinario o di persone con difficoltà motorie che hanno una forza e una resistenza fisica sorprendenti. Sebbene queste storie siano senza dubbio ispiratrici e degne di essere condivise, non dovremmo generalizzare e assumere che qualsiasi persona sia automaticamente “speciale”.

Ogni individuo è unico e la condizione è solo una parte della loro identità complessa. Non dovremmo giudicare o etichettare qualcuno basandoci solo sulla sua disabilità. Questo può rappresentare una sfida per certe persone, in particolare per coloro che si trovano costantemente a dover dimostrare il proprio valore e superare gli stereotipi associati a questa realtà.

Molte persone disabili affrontano quotidianamente le difficoltà che derivano dalla propria situazione e lavorano sodo per ottenere ciò che desiderano. Tuttavia, ciò non significa che automaticamente acquisiscano abilità speciali o che diventino degli eroi solo perché vivono con una disabilità. Non è giusto mettere tale pressione su di loro, né dovrebbero sentirsi obbligati a dimostrare qualcosa al mondo intero.

Le storie di successo di coloro che superano le proprie limitazioni meritano tutta la nostra ammirazione e sostegno, ma dobbiamo anche essere consapevoli del fatto che ci sono anche coloro che vivono una vita normale senza compiere imprese notevoli. La nostra società tende ad idealizzare la disabilità come un elemento di trionfo, ma tale rappresentazione unilaterale è ingiusta e limitante per chi vive i suoi giorni senza cercare grande attenzione.

Ogni persona, con o senza disabilità, ha la propria unicità e valore intrinseco. È importante riconoscere che tutti meritano di essere trattati con rispetto e dignità, indipendentemente dalle loro capacità o disabilità. Dobbiamo smettere di applicare etichette e stereotipi alle persone e imparare ad apprezzare e rispettare la loro intera identità.

La disabilità non è un superpotere, questo significa che coloro che non compiono imprese eccezionali sono comunque degni di rispetto. Dobbiamo imparare ad apprezzare le persone per quello che sono. Solo allora potremo davvero creare una società inclusiva e rispettosa per tutti.

Marcos Cappato