NEWS

MULTA A PENSIONATO CHE RIPARA BUCA, EURODEPUTATO PAGA L’AMMENDA

L’eurodeputato Angelo Ciocca (Lega) ha consegnato a Claudio Trenta un assegno di 882 euro, in presenza anche di un avvocato che accompagnerà il pensionato nel ricorso contro l’amministrazione comunale

Dalle parole ai fatti, l’eurodeputato Angelo Ciocca ha mantenuto la promessa e pagato personalmente la multa notificata a un pensionato che aveva riparato una buca. Ciocca ha così raggiungo il comune di Barlassina dove risiede il pensionato e dopo un sopralluogo Ciocca ha consegnato a Claudio Trenta un assegno di 882 euro, in presenza anche di un avvocato che accompagnerà ora il pensionato nel ricorso contro l’amministrazione comunale.

“Quei soldi – ha ribadito Ciocca – il sindaco doveva chiederli alla società che avrebbe dovuto occuparsi del ripristino ed invece non ha fatto nulla. Un cittadino che con senso civico ha provveduto a correggere una mancanza altrui andrebbe ringraziato e non punito”, ha concluso. Angelo Ciocca, si era impegnato a pagare la multa dopo che la notizia era diventata virale creando sdegno.

“Io penso che un cittadino che con senso civico ha segnalato un problema e poi, preso probabilmente dalla disperazione, ha deciso di chiuderla vada ringraziato – ha affermato il politico -. Visto che noi abbiamo una indennità importante come parlamentari europei io mi sento in dovere di pagare la multa a questo signore. Mi impegno a farlo, perché a me sembra una cosa ingiusta lasciare la multa sulle spalle di un pensionato che compie un’opera di bene. Per me il signor Trenta ha fatto un’opera di buon senso, ovvero agire davanti al pericolo. Siccome per la sua famiglia e sua moglie questa multa è un pensiero non posso far altro, per ringraziarlo di quello che ha fatto – di togliergli il pensiero di una multa ingiusta. Al massimo avrebbero dovuto mandargli una diffida”. Di più. “La prima regola – concluso Ciocca – è garantire la sicurezza sulle strade, il sindaco avrebbe dovuto preoccuparsi della buca che gli è stata segnalata più volte. Se in quella buca cadeva un bambino, un ciclista, un motociclista o un anziano oggi probabilmente il sindaco avrebbe problemi più seri che rincorrere chi ha chiuso la buca. A me sembra una barzelletta di Pierino”.

Fonte: Il Giornale