NEWS

MIGLIAIA DI IMPIANTI SPORTIVI OBSOLETI: INTERVENGA L’EUROPA

migliaia di impianti sportivi

Migliaia di impianti sportivi obsoleti Italia. L’Eurodeputato Angelo Ciocca presenta interrogazione alla Commissione Europea

“In Italia ci sono migliaia gli impianti sportivi incompiuti o che necessitano di ammodernamento e che rischiano, con il passare del tempo e la mancanza di fondi, di diventare obsoleti ed inutilizzabili”.

Lo ha dichiarato l’Europarlamentare della Lega Nord Angelo Ciocca che sull’argomento ha presentato un’interrogazione alla Commissione Europea.

“Con l’entrata in vigore del trattato di Lisbona – commenta Ciocca – l’Unione Europea ha acquisito per la prima volta competenze specifiche nel settore dello sport e con il progetto ‘Erasmus+’ (2014-2020), programma quadro da 16 miliardi di euro per l’istruzione, formazione, gioventù e sport, si è impegnata a supportare le autorità sportive e le organizzazioni che vogliono collaborare con gli organismi partner in altri paesi dell’UE, per la pianificazione di eventi sportivi a livello nazionale, europeo, regionale e locale”.

“In tale programma – denuncia l’Europarlamentare – la percentuale dei fondi destinati allo sport corrisponde solamente all’ 1,8%”.

“Chiediamo quindi alla Commissione Europea di riferire se e come intende intervenire per agevolare l’ammodernamento e la messa in sicurezza degli impianti sportivi dal momento in cui, la stessa Unione Europea, ha tra gli obiettivi quello di sostenere eventi sportivi, promuovere l’attività fisica e la partecipazione allo sport”.

“Queste finalità per quanto lodevoli – chiosa- necessitano di strutture adeguate e sicure; viceversa, non si potranno mai sviluppare e diffondere se gli impianti sportivi vengono abbandonati al degrado, restano incompiuti per mancanza di fondi o, ancora, non rispondono alle normative vigenti in materia di sicurezza”.

“Un’Europa seria e lungimirante – conclude Ciocca – è quella che destina meno fondi che vanno a favorire l’immigrazione clandestina e, invece, investe più risorse nella formazione sportiva e culturale dei propri ragazzi”.

#staiconciocca